Grazie a tutti

Grazie a tutti

Anche l’ultimo giorno della manifestazione Birrafacendo è terminato.
Anche ieri, domenica 26, grandi emozioni e grandi contraddizioni.
In sala Passione gli incontri tenuti da Flavio Zucca, con il suo impianto artigianale, e dal professor Giuseppe Perretti del CERB di Perugia hanno avuto un riscontro fantastico. I partecipanti sono usciti dagli incontri soddisfatti e contenti per quanto appreso.
Mentre in sala Malto la brigata del signor Malto completava la terza giornata di dimostrazioni pratiche con una cotta con sistema Braumaister.
Che dire, anche in questo caso i partecipanti sono stati catturati dalle parole incessanti di Enrico, uomo fantastico, preparato, disponibile e innamorato del mondo dell’homebrewing, assistito e completato dal figlio Andrea e dal resto della banda.
Nota dolente l’afflusso di pubblico forse causato dall’assenza di nomi importanti nel mondo della vendita di prodotti per chi si diverte a farsi la birra in casa, forse dal blocco del traffico, forse da una non efficace comunicazione, forse chissà…
Mi è spiaciuto vedere alcune persone lasciare il padiglione non contente per la poca diversità di prodotti in esposizione, ma la diffidenza della prima edizione per noi è stata fatale.
Ieri sera verso le ore 19:30, mentre mettevo la parola fine alla edizione zero di Birrafacendo, mi saliva il magone e qualche lacrimuccia mi è scappata pensando a quanto era stato fatto con tanta fatica e passione nel bene e nel male.
Ma adesso basta piangersi addosso, ormai è tempo di analizzare gli errori organizzativi e correggerli, è tempo di valutare la possibilità di fare una edizione 2018 diversa, rivista in alcuni aspetti con l’inserimento di altre attività e categorie merceologiche.
Volevo ringraziare gli espositori che sono intervenuti:
Acqua & benessere di Antonio Tassone;
Marco Galliano con il suo mobile per fermentazione;
REDotADV e Grafisergio con le loro etichette facilmente removibili;
Birramia con Samara e Fabio che hanno soddisfatto le esigenze di acquisto prodotti;
Libreria Capo Horn con Roberto e le sue edizioni tecniche;
Laval e De Cianni e Truffo birreria e catering che in questi 3 giorni ci hanno dissetato e rifocillato.
Inoltre ringrazio tutte le persone che hanno partecipato portando il loro sapere e la loro passione:
Professor Giuseppe Olivero presidente ONAB, professor Daniele Piotti, professor Mario Bonino (non ha potuto partecipare ma si è fatto in 4 per darci una mano) per la tavola rotonda “IL LUPPOLO”;
Lelio Bottero blogger, scrittore, ricercatore e grande conoscitore del mondo dell’hombrewing ci ha intrattenuto con l’incontro “ORZO, MALTO E BIRRA DEL PIEMONTE”;
Flavio Zucca che ci ha parlato dell’evoluzione del mondo della birrificazione casalinga e di come costruirsi un impianto fai da te.
Professore Giuseppe Perretti del CERB che ieri pomeriggio ha concluso i lavori della sala Passione raccontandoci le esperienze del CERB.
La brigata del signor Malto che per tre giorni Enrico, il figlio Andrea, Alessandro in arte DJ500, Alessandro S. e tutti gli altri che hanno portato supporto al gruppo, hanno gestito la sala Malto coinvolgendo i partecipanti in questo fantastico mondo che è la birrificazione casalinga.
Infine voglio ringraziare tutti quelli che mi hanno aiutato, supportato e sopportato moralmente, economicamente e operativamente in questa edizione.
La mia famiglia Sonia, Federica e Matteo;
Roberto Araldo
Igor Folegatti
GL Events
L’assessore Sacco che ci ha fatto visita
Piero, Giorgia, Federica e Alae
E quanti altri anche solo con una parola di incoraggiamento mi ha aiutato.
Grazie
Corrado

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *